Hello Podman. Goodbye Docker.

Posted on 21 October 2020

#100DaysToOffload

Seguendo la scia di Kev Quirk con la sua iniziativa #100DaysToOffload forse riuscirò ad avere questo blog attivo dopo anni che ci penso e ci giro intorno senza mai scrivere mezzo articolo.

Podman

Diamo uno sguardo a Podman, per chi non lo ha mai sentito nominare Podman è un container engine sviluppato dalla Red Hat.

È disponibile per tutte le distro GNU/Linux, è possibile anche l’installazione su Windows e macOS con alcune eccezioni.

La caratteristica principale di Podman è di essere deamonless e quindi non ha bisogno di demoni come Docker. I containers possono essere eseguiti con privilegi di root o come utente non privilegiato.

Offre inoltre completa compatibilità con Docker, possiamo quindi utilizzarlo allo stesso modo in cui utilizziamo Docker, c’è infatti un semplice alias a cui non serve aggiungere altro:

alias docker=podman

Questa è solo una piccola introduzione a questo fantastico tool.

In futuri articoli andremo a vedere under the hood da cosa è composto Podman, quali strumenti ci sono al suo interno e come installarlo sui diversi sistemi operativi.


I’m publishing this as day 1 of my 100 Days To Offload. You can join in this blogging challenge yourself by visiting https://100daystooffload.com. #100DaysToOffload

Tags: , ,